Disordini del sonno. Cause e trattamento.

Disordini del sonno. Cause e trattamento.

Recenti studi hanno dimostrato che molte persone oggi hanno seri problemi di sonno. Viviamo a un ritmo tale che 8 ore di sonno sembrano del tutto irrealistiche. Per finire, molti di noi soffrono di insonnia. Molto spesso, quando andiamo a letto, non vogliamo ancora dormire. Pertanto, il sonno può essere irrequieto piuttosto che ristoratore.

La maggior parte delle persone che dormono meno di 8 ore manifesta vari sintomi spiacevoli. I più comuni sono mal di testa, affaticamento mentale, irritabilità, immunodeficienza, depressione e affaticamento. L'insonnia può anche portare ad allucinazioni e collasso mentale.

Il modo migliore per migliorare il sonno – cambia dieta e routine quotidiana: elimina caffeina e zucchero, evita l'attività vigorosa prima di coricarti, vai a letto alla stessa ora, riducendo gradualmente la luce.

Trattamento naturale consigliato.

Vari preparati naturali possono anche aiutare a migliorare il sonno. Farmaci come la melatonina, la valeriana, il 5-HTP e la L-teanina sono ampiamente usati per trattare i problemi del sonno. Dal momento che non creano dipendenza, sono completamente sicuri ed efficaci.

Valeriana.

Valeriana è tradizionalmente usata per curare l'insonnia e oggi è il trattamento accettato per l'insonnia in Germania, Belgio, Francia, Svizzera e Italia. La valeriana ha dimostrato di essere sicura ma probabilmente non abbastanza efficace per trattare adeguatamente l'insonnia. Sebbene in uno studio con 18 soggetti di prova, sia stato dimostrato un miglioramento significativo del sonno dopo due settimane di assunzione di valeriana. Risultati positivi sono stati ottenuti sia dopo l'assunzione della valeriana da sola che in combinazione con altre erbe.

La valeriana è spesso consigliata per l'insonnia. Tuttavia, è stato dimostrato. Che prenderlo aiuta a lungo termine con l'insonnia.  In uno studio con due gruppi di soggetti, metà dei partecipanti ha assunto 600 mg di estratto di valeriana con alcol 1 ora prima di coricarsi e l'altra metà ha assunto un placebo. Naturalmente, la valeriana non ha agito come un sonnifero – velocemente e subito. Le prime due settimane, gli stessi risultati sono stati osservati in entrambi i gruppi sperimentali. Dopo un mese di assunzione, i risultati sono diventati evidenti – Valeriana si è rivelata più efficace. Miglioramenti del sonno sono stati osservati nel 66% dei riceventi, mentre nel gruppo placebo solo il 29% dei riceventi ha notato l'efficacia. Altri studi hanno notato miglioramenti in altri aspetti del sonno come la durata del sonno, l'ansia del sonno, ecc. Pertanto, possiamo parlare con sicurezza dei suoi benefici per il corpo.

Melatonina.

Il nostro corpo controlla il sonno e il risveglio con melatonina. La ghiandola pineale produce serotonina e poi la converte in melatonina. In condizioni di luce forte (ad esempio, quando nella stanza c'è molta luce solare), la produzione di melatonina rallenta e, al contrario, in una stanza completamente buia, aumenta la produzione di melatonina. L'assunzione di melatonina è consigliata per stimolare il sonno nelle persone il cui ciclo normale è disturbato. La melatonina ha anche un effetto calmante diretto.

È stato anche dimostrato che la melatonina è utile per coloro che sono inclini al jet lag, poiché dopo un volo può essere difficile sintonizzarsi ed entrare nella solita routine quotidiana .

Dopo numerosi studi, gli scienziati hanno trovato risultati positivi nell'assunzione di melatonina per l'insonnia negli anziani e nei bambini. Oltre il 62% dei destinatari dopo un corso di 4 settimane ha notato un miglioramento in tutti coloro che hanno affrontato questo problema. Vale la pena notare che la melatonina può essere somministrata ai bambini solo sotto la supervisione di un adulto e su prescrizione medica.

Molte persone vanno a letto tardi il sabato e il venerdì e poi non riescono ad addormentarsi presto la  domenica . Lo studio ha dimostrato che l'assunzione di melatonina 5 ore prima dell'orario di sonno desiderato la domenica ha aiutato il 90% dei soggetti ad addormentarsi. Pertanto, 3 mg di melatonina prima di coricarsi aiuteranno a migliorare la qualità e la durata del sonno.

Le persone cieche soffrono anche di insonnia e di una routine quotidiana disturbata, poiché non possono navigare con gli indicatori luminosi del giorno o della notte. L'assunzione di 10 mg di melatonina al giorno può aiutare a sincronizzare la routine quotidiana.

Ci sono persone che non riescono ad addormentarsi fino al mattino presto, la loro condizione è caratterizzata come la sindrome del "gufo". Si raccomanda inoltre di assumere melatonina (5-10 mg 3 ore prima di coricarsi). La melatonina può anche essere un ottimo sostituto dei libri dei sogni (benzodiazepine, ecc.). 2 mg di melatonina al giorno elimineranno gradualmente le pillole per l'insonnia.

Altri trattamenti naturali suggeriti.

  • Il massaggio con digitopressione o l'agopuntura possono anche aiutare con l'insonnia . Un miglioramento della qualità del sonno è stato notato da più della metà dei soggetti (53 persone su 84). Hanno anche notato che addormentarsi è diventato più facile e veloce. Il massaggio dei punti biologicamente attivi aiuta a rilassarsi, quindi l'efficienza del sonno dopo tali procedure aumenta in modo significativo. Il massaggio colpisce alcune terminazioni nervose (ad esempio polsi, mento, collo, tempie), inviando così segnali al cervello e agiscono come sonniferi.
  • Un altro modo per combattere l'insonnia è la meditazione. Questo tipo di terapia viene utilizzata sia per l'insonnia che per i sintomi di depressione o affaticamento. Il risultato della meditazione non è immediatamente visibile, ha un effetto graduale, ma molto efficace.
  • Le erbe usate per combattere l'ansia sono consigliate anche per l'insonnia. Gli effetti del luppolo e della melissa sono stati studiati in combinazione con la valeriana. Dopo il ricovero, i pazienti hanno notato un miglioramento significativo del sonno, un risveglio facile e una diminuzione dell'ansia. .html' title='GABA' target='_blank'>GABA (gamma-aminobutirrico acido) è un tranquillante naturale e neurotrasmettitore che assicura la trasmissione degli impulsi nervosi tra le cellule cerebrali. Pertanto, questo integratore è consigliato per il trattamento dei sintomi associati ad ansia, disturbi nervosi e insonnia.
  • Gli scienziati hanno dimostrato che l'aroma dell'olio essenziale di lavanda favorisce il sonno facile. Pertanto, un paio di gocce di olio in un diffusore o un sacchetto di erbe essiccate con lavanda sotto il cuscino saranno uno strumento efficace ed efficace che ti aiuterà ad addormentarti rapidamente.
  • Disturbi del sonno associati ad ansia e la depressione viene solitamente trattata con 5-htp. Come antidepressivo naturale, 5-htp   è consigliato anche per combattere l'insonnia.
  • Un certo numero di altri preparati a base di erbe che possono aiutare con l'insonnia sono piuttosto estesi. Include Ashwagandha, Astragalo, camomilla, scarpetta da donna, passionflower, e Skullcap.

  ;

 

Contenuto
  • Trattamento naturale consigliato.
  • Valeriana.
  • Melatonina.
  • Altri trattamenti naturali suggeriti.
Negazione di responsabilità

Questo blog non ha lo scopo di fornire diagnosi, cure o consigli medici. Le informazioni su questo blog sono fornite solo a scopo informativo. Si prega di informare Richa con un medico sulla medicina giovanile di Richa Le informazioni contenute in questo blog non sostituiscono la consultazione di un medico. Le affermazioni fatte su prodotti specifici negli articoli su questo blog non sono approvate per il trattamento, la diagnosi o la prevenzione di malattie.

Ti è piaciuto questo post?
0
0
Commenti all'articolo
Nessuna recensione
Aggiungi la tua recensione

Il feedback verrà mostrato dopo la moderazione.