Facebook Pixel

Vitamina B6 o piridossina: tutto sulle sue proprietà benefiche, fonti, caratteristiche dell'applicazione

Vitamina B6 o piridossina: tutto sulle sue proprietà benefiche, fonti, caratteristiche dell'applicazione

Storia della scoperta della piridossina

Nel 1934, il medico ungherese Pol Gyorgy scoprì una nuova sostanza durante un esperimento medico sui ratti che curava una malattia della pelle negli animali da esperimento. Gyorgy ha chiamato la sostanza vitamina B6 e questa è stata la prima menzione di B6 nella scienza. 

Nel 1938, cinque laboratori chimici annunciarono contemporaneamente che intendevano isolare e cristallizzare la vitamina B6 entro un anno. L'intero mondo scientifico ha seguito questa affascinante gara competitiva di laboratori, ma solo uno di loro è passato alla storia della scienza come colui che per primo ha isolato e cristallizzato la vitamina B6. Era il famoso nutrizionista americano di origine polacca Samuel Lipkowski. 

Poco dopo, nel 1939, gli scienziati americani Stanton Harris e Carl Folkers determinarono la struttura della piridossina e nel 1945 il biochimico americano Esmond Emerson Snell descrisse due forme di vitamina B6 - piridossale e piridossamina.

Principali caratteristiche chimiche della vitamina B6

B6 è una delle vitamine più importanti per la nostra salute con molte funzioni. È coinvolto in più di cento reazioni enzimatiche e quindi è vitale per noi mantenere un livello ottimale di B6 nel corpo.

 "Vitamina B6" è il nome generico di sei composti (vitameri) con attività della vitamina B6.

I più basilari sono: 

  • piridossina 
  • piridossale
  • aldeide piridossamina 

 I corrispondenti esteri 5-fosfato costituiscono i restanti tre: 

  • piridossal-5-fosfato
  • piridossina-5-fosfato 
  • piridossamina 5-fosfato 

Il nostro corpo non è in grado di produrre da solo alcuna forma di vitamina B6, motivo per cui è così importante monitorare la quantità nella dieta quotidiana o assumerla sotto forma di integratori.

In un corpo sano, il fegato converte la B6 nella sua forma attiva, il piridossal 5-fosfato. A volte il corpo può avere difficoltà a convertire la B6 e in tali casi sarà consigliabile assumere immediatamente la vitamina B6 nella sua forma attiva, piridossal-5-fosfato.



Il ruolo della vitamina B6 nel corpo umano

Il piridossal-5-fosfato è coinvolto come coenzima (cofattore) in più di cento reazioni enzimatiche nel metabolismo degli aminoacidi, del glucosio e dei lipidi.

Il piridossal-5-fosfato, la forma metabolicamente attiva della vitamina B6, è coinvolto in molti aspetti del metabolismo dei micronutrienti, della sintesi dei neurotrasmettitori, della sintesi dell'istamina, della sintesi e della funzione dell'emoglobina, ed espressione genica. Il piridossal-5-fosfato è coinvolto come coenzima (cofattore) in più di cento reazioni enzimatiche nel metabolismo di amminoacidi, glucosio e lipidi.

Il fegato è un luogo per il metabolismo Vitamina B6. Metabolismo degli aminoacidi Il piridossal-5-fosfato è un cofattore nella biosintesi di cinque importanti neurotrasmettitori: serotonina, dopamina, epinefrina, norepinefrina e acido gamma-aminobutirrico (GABA). È anche coinvolto nella sintesi dell'istamina.

I benefici della piridossina per la nostra salute

L'effetto della vitamina B6 sulla funzione cerebrale

La vitamina B6 è essenziale per la trasmissione dei neuroni nel cervello .

Diversi studi hanno trovato un'associazione tra declino cognitivo nelle persone con malattia di Alzheimer e bassi livelli di vitamina B6, secondo l'Università dell'Oregon.

Gli scienziati hanno anche determinato la relazione tra la quantità ottimale di vitamina B6 nel corpo con buoni risultati nei test di memoria. Inoltre, in uno studio pubblicato nel Journal of Nutrition nel 2012, il deterioramento della memoria è stato direttamente associato a bassi livelli di vitamina B6. 

Poiché la vitamina B6 è essenziale per la produzione di emoglobina ossigenata, bassi livelli possono causare affaticamento e disattenzione. In uno studio del Journal of Nutrition del 2012, l'assunzione insufficiente di vitamine è stata associata ad attenzione distratta e concentrazione ridotta. Assumere abbastanza B6 può aiutare la nostra chiarezza mentale e migliorare la concentrazione e la concentrazione.

 

Protezione dall'inquinamento

La vitamina B6 può aiutare a proteggere la salute delle persone dall'inquinamento atmosferico riducendo l'esposizione a inquinamento sull'espressione genica.

L'integrazione di vitamina B6 può aiutare a ridurre l'impatto dell'inquinamento atmosferico sulla nostra salute riducendone gli effetti dannosi sulla metilazione del DNA (il meccanismo utilizzato dalle cellule per controllare l'espressione genica). Gli scienziati della Mailman School of Public Health della Columbia University hanno studiato se la vitamina B6 potesse aiutare a ridurre al minimo i cambiamenti nella metilazione del DNA causati dall'esposizione all'inquinante PM2.5, una microparticella di diametro inferiore a 2,5 micron. "La base molecolare degli effetti sulla salute dell'inquinamento atmosferico non è completamente compresa e la mancanza di opzioni preventive a livello individuale rappresenta una grave lacuna di conoscenza", afferma Andrea Baccarelli, Professore e Cattedra di Scienze della salute ambientale presso la Mailman School.

Lo studio ha coinvolto dieci non fumatori sani di età compresa tra 18 e 60 anni che non assumevano altri farmaci o integratori vitaminici. Ciascuno degli adulti è stato esposto al placebo e all'aria fresca (prova fittizia); placebo e aria inquinata da PM2,5; e 50 mg di integratori di vitamina B6 e aria inquinata da PM2.5. L'aria veniva erogata attraverso una maschera di ossigeno. Gli scienziati hanno misurato i cambiamenti di metilazione del PM2.5 nei geni dei partecipanti prima e dopo ogni esperimento. Hanno scoperto che il PM2.5 ha impoverito il DNA mitocondriale dell'11,1% rispetto allo studio fittizio. Tuttavia, l'integrazione di vitamina B6 assunta dai partecipanti ha attenuato l'effetto del PM2,5 del 102%. Suggeriscono che la riduzione dell'esposizione individuale al PM2,5 potrebbe avere significativi benefici per la salute pubblica nelle aree ad alto inquinamento.

L'effetto della vitamina B6 sulla riduzione dei sintomi della depressione e sul miglioramento dell'umore

Piridossina svolge un ruolo importante nella regolazione dell'umoreBassi livelli di vitamina B6 potrebbero teoricamente causare depressione, poiché la vitamina B6 è un cofattore nel percorso triptofano-serotonina. In uno studio condotto da scienziati olandesi del 2004, è stato trovato un legame tra la depressione e la presenza nel plasma del fosfato derivato della vitamina B6 piridossal fosfato. I sintomi depressivi sono stati valutati in 140 persone e sono stati misurati i marcatori biochimici della carenza di vitamina B6. I ricercatori hanno diagnosticato la depressione nel 13% dei soggetti e tutti avevano anche bassi livelli di piridossal fosfato nel sangue.

La piridossina è anche nota per avere un effetto incredibilmente positivo sullo stato mentale e sulla stabilità emotiva delle donne in postmenopausa. 

Il ruolo della vitamina B6 nel trattamento dell'anemia

L'emoglobina è una proteina complessa presente nei globuli rossi e una delle sue funzioni principali è trasportare l'ossigeno in tutto il corpo. L'eme (cioè la parte rossa non proteica della molecola di emoglobina) è un anello chiave nella molecola e la presenza di vitamina B6 è necessaria per la produzione iniziale di eme nel corpo. Sebbene la produzione di eme possa avvenire in varie parti del corpo, le sedi principali sono associate al fegato e al midollo osseo. La presenza nell'organismo di una quantità sufficiente di vitamina B6 è vitale per la produzione di globuli rossi e la sua carenza può essere la causa dell'anemia sideroblastica.

Piridossina e sintomi della sindrome premestruale

Uno studio classico pubblicato nel British Medical Journal nel 1999 ha rilevato che l'assunzione di 50 mg di vitamina B6 una o due volte al giorno può aiutare ad alleviare i sintomi della sindrome premestruale e migliorare l'umore, il che è spesso associato alla sindrome premestruale. Un altro studio condotto su 126 donne da ricercatori iraniani nel 2016 ha confermato che l'assunzione di vitamina B6 può alleviare i sintomi della sindrome premestruale come ritenzione idrica, desiderio di cibo, ansia, mal di schiena e umore basso. Gli scienziati ritengono che ciò possa essere dovuto al fatto che la vitamina B6 svolge un ruolo fondamentale nella creazione di neurotrasmettitori che trasmettono informazioni tra le nostre cellule cerebrali, inclusa la serotonina che regola l'umore.

La vitamina B6 aiuta ad alleviare la nausea durante la gravidanza

La vitamina B6 è stata utilizzata per decenni per curare la nausea e il vomito durante la gravidanza.Per alcune donne incinte, l'assunzione di vitamina B6 migliora significativamente la nausea mattutina. La piridossina aiuta il nostro corpo a elaborare alcuni amminoacidi che possono ridurre la nausea. Alcuni studi mostrano che le donne con gravi nausee mattutine hanno vitamina B6 nel sangue. Questo potrebbe essere il motivo per cui per molte donne incinte che soffrono di tossiemia precoce, l'assunzione di un integratore di vitamina B6 sembra alleviare i loro sintomi. Tuttavia, non in tutti i casi, l'assunzione di piridossina aiuta a prevenire il vomito.

Il ruolo della piridossina nel sistema cardiovascolare

B6 aiuta nella prevenzione delle malattie cardiovascolari riducendo il livello di omocisteina nel sangueUno studio su larga scala sul rapporto tra vitamine e livello delle malattie cardiovascolari è stato condotto in Giappone. I ricercatori hanno studiato i dati di 23.119 uomini e 35.611 donne di età compresa tra 40 e 79 anni che hanno completato questionari sulle abitudini alimentari. Di conseguenza, gli scienziati hanno scoperto che, in media, dopo 14 anni di osservazione, 986 persone sono morte per ictus, 424 per malattie cardiovascolari e 2087 per tutte le malattie associate al sistema cardiovascolare. 

I pazienti sono stati divisi in cinque gruppi in base al loro apporto di acido folico, vitamina B6 e vitamina B12. I ricercatori hanno confrontato le persone con i livelli più bassi e più alti per ciascun nutriente e hanno scoperto che una maggiore assunzione di acido folico e vitamina B6 era associata a un numero significativamente inferiore di decessi per insufficienza cardiaca negli uomini. Nelle donne, hanno riscontrato un numero significativamente inferiore di decessi per ictus, malattie cardiache e mortalità complessiva per malattie cardiovascolari. I ricercatori affermano che B6 e acido folico possono combattere le malattie cardiovascolari abbassando i livelli ematici di omocisteina, che dipende in gran parte dalla dieta e dall'ereditarietà. 

I ricercatori affermano che i risultati sull'importanza delle vitamine del gruppo B sono coerenti con gli studi in Nord America ed Europa. Si ritiene che l'omocisteina provochi danni al rivestimento interno delle arterie, contribuendo alla formazione di coaguli di sangue.

Proprietà anticancerogene della vitamina B6

Una revisione sistematica degli studi epidemiologici e clinici ha esaminato la relazione tra assunzione o livelli dietetici vitamina B6 nel sangue e tutti i tipi di cancro.  Studi epidemiologici hanno dimostrato che l'assunzione ottimale di alimenti con vitamina B6 e livelli ematici più elevati di B6 erano significativamente associati a un minor rischio di tutti i tumori, in primo luogo il cancro del tratto gastrointestinale. 

Si ritiene che la vitamina B6 svolga un ruolo nel cancro del colon-retto attraverso la sua attività enzimatica, che può ridurre lo stress ossidativo e la diffusione delle cellule tumorali. La carenza di vitamina B6 è associata all'infiammazione cronica, un importante fattore di rischio per il cancro del colon-retto. Durante la misurazione dei livelli di piridossal-5'-fosfato (PDP) nel sangue, i partecipanti con livelli di PDP più elevati hanno mostrato una riduzione del 30-50% del rischio di cancro.

Vitamina B6 e prevenzione e prevenzione dei problemi di vista

La piridossina svolge un ruolo chiave nella prevenzione delle malattie degli occhi, in particolare in relazione alla degenerazione maculare senile

La piridossina svolge un ruolo chiave nella prevenzione delle malattie degli occhi, in particolare della degenerazione maculare senile.

La degenerazione maculare legata all'età (ARMD) è la principale causa di perdita della vista in molti paesi. Gli esperti ritengono che un apporto equilibrato di nutrienti essenziali sia essenziale per mantenere la salute degli occhi e la vitamina B6 è uno dei componenti essenziali. Nel 2009, i ricercatori della Harvard Medical School hanno scoperto che le donne che assumevano 50 mg di B6, più 1.000 mcg di B12 e 2.500 mcg di acido folico ogni giorno riducevano significativamente il rischio di sviluppare la degenerazione maculare senile.

Riduzione dei sintomi dell'artrite reumatoide

La piridossina ha un effetto significativo sullo sviluppo dei sintomi dell'artrite reumatoide. Da un lato, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, riduce l'intensità del processo infiammatorio nelle articolazioni. D'altra parte, un intenso processo infiammatorio di artrite porta a una carenza di piridossina nel corpo.

È stato condotto uno studio in pazienti con artrite reumatoide. I soggetti hanno assunto 100 mg di vitamina B6 + 5 mg di B9 per tre mesi. Tutti i partecipanti hanno mostrato una significativa diminuzione dell'intensità del processo infiammatorio.

Di quanta vitamina B6 ha bisogno il nostro corpo ogni giorno? 

Il dosaggio ottimale di piridossina dovrebbe essere discusso con il medico

Il dosaggio ottimale di piridossina dovrebbe essere discusso con il medico prima di iniziare a prenderlo. La vitamina B6 influisce su vari aspetti del metabolismo e, pertanto, la sua necessità può variare. Ad esempio, le persone che seguono una dieta ricca di proteine richiedono dosi più elevate di vitamina B6.

Il fabbisogno giornaliero raccomandato di vitamina B6 è:

Età

Uomini

Donne

0-6 mesi

0,1 mg

0,1 mg

7-12 mesi

0,3 mg

0,3 mg

1-3 anni

0,5 mg

0,5 mg

4-8 anni

0,6 mg

0,6 mg

9-13 anni

1,0 mg

1,0 mg

14-18 anni

1,3 mg

1,3 mg

19-50 anni

1,3 mg

1,3 mg

51+ anni

1,7 mg

1,5 mg

Durante la gravidanza

-

1,9 mg

Durante l'allattamento

-

2,0 mg

Fonti alimentari di vitamina B6 

Una banana media: contiene 0,4 mg o 20 percentuale del valore giornaliero raccomandato di vitamina B6

La maggior parte degli alimenti contiene vitamina B6. 

Una persona con una dieta ben bilanciata non dovrebbe essere carente a meno che non abbia problemi fisici o stia assumendo determinati farmaci. 

Alcune delle principali fonti B6: 

  • Ceci: una tazza contiene 1,1 milligrammi o il 55 percento del valore giornaliero raccomandato (RDA)
  • fegato di manzo: 100 g contengono 0,9 mg, ovvero il 45% della RDA
  • Tonno pinne gialle: 100 g contengono 0,9 mg, ovvero il 45% della RDA
  • petto di pollo: 100 g contengono 0,5 mg o il 25% di RDA
  • una banana media: contiene 0,4 mg o il 20 percento della RDA
  • tofu: 0,1 mg o 5% RDA in mezza tazza

Altre fonti: 

  • avocado 
  • riso integrale 
  • carota 
  • cereali arricchiti 
  • nocciola 
  • latte 
  • patate 
  • Semi di soia
  • spinaci 
  • tacchino 
  • cereali integrali

Carenza di vitamina B6 

La carenza è rara, ma può verificarsi, se la persona ha uno scarso assorbimento intestinale o sta assumendo alcuni farmaci che influenzano i livelli di piridossina nel corpo.

La carenza è rara, ma può verificarsi se la persona ha uno scarso assorbimento intestinale o sta assumendo determinati farmaci che influenzano i livelli di piridossina nel corpo.

Segni e sintomi di carenza di vitamina B6: 

  • neuropatia periferica con formicolio, intorpidimento e dolore alle braccia e alle gambe
  • anemia
  • attacchi di depressione 
  • confusione 
  • sistema immunitario indebolito 

La carenza prolungata di B6 può portare alla cheilite. I suoi sintomi principali sono dermatite seborroica, infiammazione della lingua, labbra screpolate e angoli della bocca. 

I seguenti farmaci possono esaurire la vitamina B6 e aumentare il rischio di carenza: 

  • FANS
  • estrogeni
  • farmaci antiepilettici (anticonvulsivi) 
  • antibiotici (penicillamina) 
  • Farmaci per la tubercolosi (isoniazide, cicloserina)
  • farmaci per il trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva (teofillina)

Condizioni che aumentano il rischio di carenza: 

  • disturbi digestivi (celiachia e malattia infiammatoria intestinale) 
  • malnutrizione 
  • dipendenza da alcol 
  • insufficienza renale

Preparati di vitamina B6 sul nostro sito web

nome del prodotto

Disponibilità di magazzino

Prezzo

Valutazione

Magnesio vitamina B6, Solgar, 250 compresse

disponibile

23,60 €
1

Vitamina B6 (Piridossina), Piridossal 5'-fosfato, Thorne Research, 180 Capsule

disponibile

49,31 €

Scrivi la tua recensione

5-HTP, 5-idrossi L-triptofano fortificato con vitamine B6 e C, Doctor's Best, 120 capsule

disponibile

20,97 €

Scrivi la tua recensione

FAQ - Domande frequenti:

Могу ли я принять слишком много витамина В6 с едой?

Практически невозможно получить токсические дозы В6 из пищевых источников. Только приема витамина В6 более 1000 мг в день могут проявиться такие симптомы передозировки как онемение в руках и ногах и повреждения нервных окончаний.

Какая разница между витаминами В6 и В12?

Витамин B6 помогает организму поддерживать здоровый обмен веществ и иммунную систему и содержится в таких продуктах как рыба, нут, картофель и других крахмалистых овощах. B12 помогает организму вырабатывать эритроциты и естественным образом содержится в моллюсках, рыбе, мясе, яйцах и молочных продуктах.

Это правда что витамин В6 обладает мочегонными свойствами?

Действительно, существуют данные, что прием витамина может предотвратить задержку воды в организме и также он может действовать как диуретик во время ПМС.

Contenuto
  • Storia della scoperta della piridossina
  • Principali caratteristiche chimiche della vitamina B6
  • Il ruolo della vitamina B6 nel corpo umano
  • I benefici della piridossina per la nostra salute
  • L'effetto della vitamina B6 sulla funzione cerebrale
  • Protezione dall'inquinamento
  • L'effetto della vitamina B6 sulla riduzione dei sintomi della depressione e sul miglioramento dell'umore
  • Il ruolo della vitamina B6 nel trattamento dell'anemia
  • Piridossina e sintomi della sindrome premestruale
  • La vitamina B6 aiuta ad alleviare la nausea durante la gravidanza
  • Il ruolo della piridossina nel sistema cardiovascolare
  • Proprietà anticancerogene della vitamina B6
  • Vitamina B6 e prevenzione e prevenzione dei problemi di vista
  • Riduzione dei sintomi dell'artrite reumatoide
  • Di quanta vitamina B6 ha bisogno il nostro corpo ogni giorno?
  • Fonti alimentari di vitamina B6
  • Carenza di vitamina B6
Negazione di responsabilità

Questo blog non ha lo scopo di fornire diagnosi, cure o consigli medici. Le informazioni su questo blog sono fornite solo a scopo informativo. Si prega di informare Richa con un medico sulla medicina giovanile di Richa Le informazioni contenute in questo blog non sostituiscono la consultazione di un medico. Le affermazioni fatte su prodotti specifici negli articoli su questo blog non sono approvate per il trattamento, la diagnosi o la prevenzione di malattie.

Ti è piaciuto questo post?
0
0
Commenti all'articolo
Nessuna recensione
Aggiungi la tua recensione

Il feedback verrà mostrato dopo la moderazione.