Facebook Pixel

Cosa mangiare in inverno per integrare le carenze nutrizionali?

Cosa mangiare in inverno per integrare le carenze nutrizionali?

Ci mancano vitamine e minerali, soprattutto in inverno. In questo periodo dell'anno non c'è tanta scelta di frutta e verdura come in estate, e quelle che compri contengono meno nutrienti. Cosa mangiare in inverno per integrare le carenze nutrizionali?
Cosa mangiare in inverno in modo che il corpo possa lavorare a pieno regime? Devi fornirgli vitamine e minerali. Il loro magazzino di frutta e verdura. La più importante è la vitamina C (agrumi, broccoli, verdure), perché stimola la produzione di interferone, fonte termica di proteine che aiuta a combattere i germi, protegge da raffreddore e influenza, aiuta anche a curare le infezioni e, inoltre, assume parte nella sintesi dei globuli rossi ed è un potente antiossidante.
Come la vitamina E (oli vegetali, pane integrale;) e il beta-carotene – provitamina A (carote, albicocche, arance, pompelmi), neutralizza i radicali liberi. La vitamina A (fegato, uova, burro), mantiene la pelle e le mucose in buone condizioni guscio e aumenta il numero di cellule immunitarie. Le vitamine del gruppo B (banane, avocado, carne, pesce, latticini, cereali integrali) supportano il sistema nervoso, hanno un effetto antidepressivo e partecipare alla produzione delle sostanze necessarie per rafforzare le difese.
Hai bisogno anche di ferro (fegato, carne, broccoli, fagioli, spinaci), selenio e zinco (semi di zucca, pane integrale, polenta di grano saraceno) , calcio (latte e derivati). Cos'altro vale la pena mangiare?
Cosa mangiare in inverno: agrumi
L'inverno è il momento migliore per mangiare pompelmi, arance, mandarini, limoni – ora sono i più freschi e pregiati. Pertanto, dovresti assolutamente usarli ogni giorno. Contengono molta vitamina C, vitamina B, beta-carotene, potassio, calcio e una serie di altri componenti.
Il consumo sistematico di un pompelmo al giorno (le varietà rosse hanno la più alta quantità di vitamina C) previene il cancro e malattie cardiache. Il limone, oltre alla vitamina C, contiene molta routine, che previene la perdita di questa preziosa vitamina e ispessisce i vasi sanguigni.
Senti mal di gola? Prova a bere acqua con succo di limone a piccoli sorsi. Gli oli essenziali rilasciati durante la spazzolatura del mandarino o dell'arancia sono rilassanti ed edificanti. Un'arancia o due mandarini coprono il fabbisogno di vitamina A, C, la polpa di un pompelmo – 1/3 dose di beta-carotene.

Negazione di responsabilità

Questo blog non ha lo scopo di fornire diagnosi, cure o consigli medici. Le informazioni su questo blog sono fornite solo a scopo informativo. Si prega di informare Richa con un medico sulla medicina giovanile di Richa Le informazioni contenute in questo blog non sostituiscono la consultazione di un medico. Le affermazioni fatte su prodotti specifici negli articoli su questo blog non sono approvate per il trattamento, la diagnosi o la prevenzione di malattie.

Ti è piaciuto questo post?
0
0
Commenti all'articolo
Nessuna recensione
Aggiungi la tua recensione

Il feedback verrà mostrato dopo la moderazione.